Aggiornamenti recenti
  • come consideri una persona che usa la eia per camminare?
    come consideri una persona che usa la eia per camminare?
    0 Commenti 0 Condivisioni
  • Offro lavoro serio, chogan se volete info contattatemi. Vi chiedo cortesemente di non usarlo come scusa per avere un contatto con me, potete contattarmi comunque ma, chiedetemi info solo se veramente interessati, grazie
    Offro lavoro serio, chogan se volete info contattatemi. Vi chiedo cortesemente di non usarlo come scusa per avere un contatto con me, potete contattarmi comunque ma, chiedetemi info solo se veramente interessati, grazie
    3 Commenti 0 Condivisioni
  • Trova un uomo che nei tanti casini ke combini si perda, che qndo non ci sei, pensa al tuo corpo sul suo.
    Trova un uomo ke voglia baciarti anche qndo state litigando, che mentre ti parla dice “non ce la faccio più” e ti tenga la testa mentre vi baciate.
    Trova un uomo che in un letto matrimoniale da solo, non vuole proprio starci, xk vorrebbe stare cn te.
    Trova un uomo k qndo piangi, nn fa domande, ma ti abbracci.
    Trova un uomo che nn si vergogni di ciò ke sente, xk nn ha motivo per farlo.
    Trova un uomo ke ti faccia stendere accanto a lui e ke mentre è lì che guarda il soffitto pensi “Sn veramente fortunato” e sorrida senza farsi notare.
    Nn accontentarti di chi nn apprezza ciò che sei, nn ricordando ciò che vali sminuendoti.
    Trova un uomo ke qndo ti guarda nn riesce a vedere più nulla, che qndo ti dice che 6 bellissima, te lo fa credere davvero.
    Trova un uomo ke nei tuoi occhi ci nuota.
    Trova un uomo in grado di darti la favola ke hai smp sognato da bambina.
    Trova un uomo che guardi cn te i cartoni della Disney e che ti accarezzi i capelli.
    Trova un uomo che non guardi nessun altra e nn xk non debba, ma perché nn sente la necessità di farlo.
    Trova un uomo che mentre posi la testa sul petto, ti passi le dita tra i capelli e che ami il tuo profumo.
    Trova un uomo che impazzisca per te, per il sapore delle tue labbra e della tua pelle.
    Trovalo e solo allora potrai esser felice di nn esser inciampata tra le braccia di un tonto.

    ~web~
    Trova un uomo che nei tanti casini ke combini si perda, che qndo non ci sei, pensa al tuo corpo sul suo. Trova un uomo ke voglia baciarti anche qndo state litigando, che mentre ti parla dice “non ce la faccio più” e ti tenga la testa mentre vi baciate. Trova un uomo che in un letto matrimoniale da solo, non vuole proprio starci, xk vorrebbe stare cn te. Trova un uomo k qndo piangi, nn fa domande, ma ti abbracci. Trova un uomo che nn si vergogni di ciò ke sente, xk nn ha motivo per farlo. Trova un uomo ke ti faccia stendere accanto a lui e ke mentre è lì che guarda il soffitto pensi “Sn veramente fortunato” e sorrida senza farsi notare. Nn accontentarti di chi nn apprezza ciò che sei, nn ricordando ciò che vali sminuendoti. Trova un uomo ke qndo ti guarda nn riesce a vedere più nulla, che qndo ti dice che 6 bellissima, te lo fa credere davvero. Trova un uomo ke nei tuoi occhi ci nuota. Trova un uomo in grado di darti la favola ke hai smp sognato da bambina. Trova un uomo che guardi cn te i cartoni della Disney e che ti accarezzi i capelli. Trova un uomo che non guardi nessun altra e nn xk non debba, ma perché nn sente la necessità di farlo. Trova un uomo che mentre posi la testa sul petto, ti passi le dita tra i capelli e che ami il tuo profumo. Trova un uomo che impazzisca per te, per il sapore delle tue labbra e della tua pelle. Trovalo e solo allora potrai esser felice di nn esser inciampata tra le braccia di un tonto. ~web~
    3
    1 Commenti 0 Condivisioni
  • LA FILASTROCCA DELL'AUTOSTIMA

    Non dirmi “sciocco” oppure “somaro”,
    sono parole dal gusto amaro.
    Non dirmi “aspetta, ti rispondo dopo”,
    se lo chiedo ora, ci sarà uno scopo.
    Non chiedermi sempre e solo perché,
    ne sono certo, lo sai già da te.
    Se poi non mi urli tutti i santi giorni,
    sarò più felice quando ritorni.
    Non chiedermi cose sotto ricatto,
    o imparerò il prezzo di averlo fatto,
    non per amore, ma per esser costretto
    e non di certo perché ci rifletto.
    Se sono stanco e non capisco niente,
    è perché stanca è anche la mente.
    Non mi gridare se rovescio il latte,
    chissà tu, da piccola, quante ne hai fatte.
    Non dirmi mai che non si può fare,
    tra il dire e il fare non sempre c’è il mare,
    o che non posso cambiare il mondo
    e ci crederò in un nanosecondo.
    Se aggiungi sempre “ma”, “forse”, “però”,
    stai pur sicura non ce la farò.
    Poi, se lo posso fare da solo,
    non aiutarmi e prenderò il volo.
    Mostrami invece parole belle
    e te lo assicuro, toccherò le stelle.

    che ne pensi
    LA FILASTROCCA DELL'AUTOSTIMA Non dirmi “sciocco” oppure “somaro”, sono parole dal gusto amaro. Non dirmi “aspetta, ti rispondo dopo”, se lo chiedo ora, ci sarà uno scopo. Non chiedermi sempre e solo perché, ne sono certo, lo sai già da te. Se poi non mi urli tutti i santi giorni, sarò più felice quando ritorni. Non chiedermi cose sotto ricatto, o imparerò il prezzo di averlo fatto, non per amore, ma per esser costretto e non di certo perché ci rifletto. Se sono stanco e non capisco niente, è perché stanca è anche la mente. Non mi gridare se rovescio il latte, chissà tu, da piccola, quante ne hai fatte. Non dirmi mai che non si può fare, tra il dire e il fare non sempre c’è il mare, o che non posso cambiare il mondo e ci crederò in un nanosecondo. Se aggiungi sempre “ma”, “forse”, “però”, stai pur sicura non ce la farò. Poi, se lo posso fare da solo, non aiutarmi e prenderò il volo. Mostrami invece parole belle e te lo assicuro, toccherò le stelle. che ne pensi
    0 Commenti 0 Condivisioni
  • ciao
    ciao
    0 Commenti 0 Condivisioni
  • LA FILASTROCCA DELL'AUTOSTIMA ❤️

    Non dirmi “sciocco” oppure “somaro”,
    sono parole dal gusto amaro.
    Non dirmi “aspetta, ti rispondo dopo”,
    se lo chiedo ora, ci sarà uno scopo.
    Non chiedermi sempre e solo perché,
    ne sono certo, lo sai già da te.
    Se poi non mi urli tutti i santi giorni,
    sarò più felice quando ritorni.
    Non chiedermi cose sotto ricatto,
    o imparerò il prezzo di averlo fatto,
    non per amore, ma per esser costretto
    e non di certo perché ci rifletto.
    Se sono stanco e non capisco niente,
    è perché stanca è anche la mente.
    Non mi gridare se rovescio il latte,
    chissà tu, da piccola, quante ne hai fatte.
    Non dirmi mai che non si può fare,
    tra il dire e il fare non sempre c’è il mare,
    o che non posso cambiare il mondo
    e ci crederò in un nanosecondo.
    Se aggiungi sempre “ma”, “forse”, “però”,
    stai pur sicura non ce la farò.
    Poi, se lo posso fare da solo,
    non aiutarmi e prenderò il volo.
    Mostrami invece parole belle
    e te lo assicuro, toccherò le stelle.
    LA FILASTROCCA DELL'AUTOSTIMA ❤️ Non dirmi “sciocco” oppure “somaro”, sono parole dal gusto amaro. Non dirmi “aspetta, ti rispondo dopo”, se lo chiedo ora, ci sarà uno scopo. Non chiedermi sempre e solo perché, ne sono certo, lo sai già da te. Se poi non mi urli tutti i santi giorni, sarò più felice quando ritorni. Non chiedermi cose sotto ricatto, o imparerò il prezzo di averlo fatto, non per amore, ma per esser costretto e non di certo perché ci rifletto. Se sono stanco e non capisco niente, è perché stanca è anche la mente. Non mi gridare se rovescio il latte, chissà tu, da piccola, quante ne hai fatte. Non dirmi mai che non si può fare, tra il dire e il fare non sempre c’è il mare, o che non posso cambiare il mondo e ci crederò in un nanosecondo. Se aggiungi sempre “ma”, “forse”, “però”, stai pur sicura non ce la farò. Poi, se lo posso fare da solo, non aiutarmi e prenderò il volo. Mostrami invece parole belle e te lo assicuro, toccherò le stelle.
    3
    0 Commenti 0 Condivisioni
  • Anche quando sei sola devi prenderti cura di te stessa. Quando mangi da sola, metti una bella tovaglia, piatti e posate, prepara un buon pasto, versati un bicchiere di vino. Non accendere la radio, ascolta piuttosto un po’ di musica. Vestiti sempre elegante, profumati, truccati ma non troppo. Quando esci e metti dei gioielli, togli sempre una spilla, un anello, un braccialetto. Meno è meglio di troppo. Bisogna sempre avere fiori in casa. Non sentirti in imbarazzo a bere qualcosa da sola in un bar, andare al ristorante, al cinema, a teatro. Non lamentarti perché sei sola, goditi il caffè bollente, l’umorismo del film che stai per vedere, e se ci riesci scrivi, scrivi lettere, scrivi poesie, libri, se puoi, non pensare a ciò che non hai avuto...
    Anche quando sei sola devi prenderti cura di te stessa. Quando mangi da sola, metti una bella tovaglia, piatti e posate, prepara un buon pasto, versati un bicchiere di vino. Non accendere la radio, ascolta piuttosto un po’ di musica. Vestiti sempre elegante, profumati, truccati ma non troppo. Quando esci e metti dei gioielli, togli sempre una spilla, un anello, un braccialetto. Meno è meglio di troppo. Bisogna sempre avere fiori in casa. Non sentirti in imbarazzo a bere qualcosa da sola in un bar, andare al ristorante, al cinema, a teatro. Non lamentarti perché sei sola, goditi il caffè bollente, l’umorismo del film che stai per vedere, e se ci riesci scrivi, scrivi lettere, scrivi poesie, libri, se puoi, non pensare a ciò che non hai avuto...
    4
    2 Commenti 0 Condivisioni
Altre storie